Le reali basi del concetto di castità
Postato il 26 agosto 2006
L’unico motivo della complicazione del sesso è il fatto di averlo reso complicato; peggio ancora è stato averlo inquinato per mezzo dell’aspetto religioso.

Non c’è nulla di sbagliato nel sesso e nulla centra con il peccato originale.
È vero che c’è il concetto della dispersione del seme, ma questo è una seconda conseguenza di ciò che vogliamo affrontare: quali effetti il sesso può provocare sul corpo e quindi sul suo stato energetico?

Il primo aspetto da affrontare, che si rileva facilmente nel corpo maschile, è la connessione energetica tra il cervelletto e lo scroto; se ne vedete le caratteristiche anatomiche, si può tranquillamente concludere che essi hanno la stessa forma ed hanno una funzione similare; energeticamente queste due parti mantengono un equilibrio elettrico nel corpo, per cui l’eiaculazione del seme porta normalmente uno scompiglio energetico.

Esiste infatti una terapia il cui nome è Cranio-sacrale; essa prende il nome dalle ossa che, insieme alle vertebre, circondano il sistema nervoso, cioè le ossa del cranio e l'osso sacro. Il cervello e il midollo spinale sono ricoperti da membrane protettive che formano intorno ad essi una sorta di involucro unico, nel quale circola il liquido cerebrospinale (o liquor).

Questo liquido viene prodotto e riassorbito all'interno della scatola cranica creando un ritmo, che si propaga in tutto il corpo come un movimento leggerissimo, sia in corrispondenza delle varie ossa del cranio e lungo tutta la colonna vertebrale fino all'osso sacro, sia nelle parti periferiche del corpo.

Il cervello e il midollo spinale coordinano tutte le nostre percezioni e i nostri movimenti e regolano tutte le funzioni corporee quali il battito del cuore, la digestione, la respirazione. Nel cervello si trova, tra l’altro, l'ipofisi, un importante centro che regola ed è a sua volta regolato da altre ghiandole come l'epifisi, la tiroide, il pancreas, le surrenali e le ghiandole sessuali cioé le ovaie nella donna ed i testicoli nell'uomo; le prime situate nell'addome ed i secondi posti nello scroto. Sotto il diretto controllo dell'ipofisi funzionano anche le ghiandole endocrine che sono ad essa collegate per mezzo di un sistema di contro-reazione o feed-back.

Per questo motivo i punti estremi del sistema sono proprio il cervello e le ghiandole sessuali e sulla questione della eiaculazione di ricerche ne sono già state fatte tante.

Un secondo aspetto riguarda, invece, l’energia che attraversa il corpo durante l’atto sessuale e più precisamente il momento dell’orgasmo. Ritornando al primo punto, quello dell’eiaculazione, sembrerebbe che il problema possa essere dribblato con il TANTRA, cioè con quella pratica sessuale che consente di controllare l’eiaculazione stessa per mezzo della ritenzione dello sperma.

Pur essendo ciò vero e prezioso, questa pratica, però, provoca pericolose ripercussioni circa il secondo punto, quello dell'alto livello di energia che attraversa il corpo durante l'orgasmo ed il conseguente deterioramento dei tessuti nervosi.

È da ricordare che la pratica del TANTRA era riservata agli imperatori ed ai re, poiché loro erano Esseri evoluti e quindi in possesso di corpi molto robusti. Tali pratiche erano tenute segrete alla popolazione poiché i comuni mortali non erano in grado di sopportarne le ripercussioni da essa derivanti.
Si è inquinato il sesso con la spiritualità – o la religione – per il fatto che, come l’alimentazione, esso ha, di fatto, degli effetti o ripercussioni sul cammino intrapreso dallo Studente della Grande Opera.

Ora si vuole quindi indirizzare l’interesse sul secondo punto, cioè sugli effetti che l’energia prodotta dall’attività sessuale provoca sui tessuti nervosi debilitati.

Innanzitutto è da tenere in considerazione quanto segue: un individuo che sta bene non ha alcun problema a fare sesso poiché i suoi tessuti nervosi sono perfetti. Ma è anche vero che non avrà più una grossa necessità di fare sesso poiché, avendo equilibrato il suo maschile con il suo femminile, avrà sublimato questo aspetto verso forme di azione più elevate.

È da ricordare che per giungere a livelli di esistenze più alti è necessario “pensarla in quel modo”, per cui è da sapere che a quei livelli non essendoci un corpo materiale e quindi duale soggetto alla divisione polare uomo-donna, il sesso non è più una realtà di quei reami elevati. Ma non è questa la sede per parlare di ciò...

Passiamo ora agli effetti sull’organismo.

I tessuti nervosi sono, a tutti gli effetti, la rete elettrica del corpo. In un qualsiasi impianto elettrico, quale quello della vostra casa per esempio, esiste un sistema di protezione chiamato interruttore magnetotermico, un sistema di protezione dalle sovra-correnti (passaggi elevati di energia) che ha preso il posto di ciò che una volta erano le valvole. I più grandi ricorderanno che quando si bruciava la valvola era perché qualche apparecchio era andato in corto circuito oppure l’impianto era stato sovra-caricato da molti apparecchi elettrici; in entrambi i casi interveniva, come oggi fa il magnetotermico, la valvola, che, bruciandosi, apriva il circuito e impediva al circuito di essere danneggiato. Nelle automobili e negli apparecchi elettrici questo sistema di protezione è noto come fusibile e quasi tutti gli apparecchi elettrici ne hanno almeno uno.

Nel corpo umano l’energia, come detto prima, passa attraverso i nervi. Il sistema di passaggio di energia è chiamato Onda di Depolarizzazione ed Onda di Ripolarizzazione. I segnali elettrici attraversano il nervo il quale è protetto da uno speciale strato isolante di colore bianco chiamato MIELINA.
Purtroppo l’impianto elettrico/nervoso del corpo non possiede fusibili per cui, in caso di sovra-energia, accade che le componenti nervose preposte alla conduzione elettrica si alterano fino ad avere una conduzione ridotta o mancante. In casi estremi si altera anche lo strato isolante, la mielina: alcune persone sono cieche pur avendo il nervo ottico sano poiché i propri nervi sono de-mielinizzati per cui non ci può essere un segnale elettrico passante.

demilinizzazione
immagine fornita per gentile concessione dalla
Federazione Internazionale Sclerosi Multipla
© MSIF 2006. All rights reserved

Dall'Alchimia è noto il fatto che una piccola quantità di Pietra Filosofale sbriciolata in acqua provoca una quasi immediata rigenerazione dei tessuti nervosi portando l’individuo a recuperare totalmente l’uso dei suoi nervi con conseguente immediato ringiovanimento di tutto il corpo ad una età biologica ottimale quale quella dei 35/40 anni. Questo è uno dei motivi per cui gli alchimisti, anche dopo 30 anni hanno sempre lo stesso aspetto. Un individuo di 70 anni che assume una sostanza che ripulisce i tessuti nervosi, avrà una immediata regressione biologica ad una età fisica intorno ai 40 anni con conseguente recupero delle abilità psichiche.

Ecco perché in Oriente il miele è così tenuto in considerazione: miele e mielina ….. Comunque il miele, usato da solo, anche se apporta benefici, non riesce a raggiungere i nervi senza un altro elemento che lo trasporta. Il miele, da solo, è poco efficace a raggiungere l’obiettivo del tessuto nervoso. Chiaramente queste sono conoscenze “segrete” … quasi quanto la Pietra Filosofale. A livello di comuni mortali è necessario avere la cistifellea pulita per far si che:

- il fegato possa riversare le sostanze di rifiuto in essa per mezzo della bile
- il fegato pulito possa pulire (filtrare) efficacemente il sangue
- in un sangue pulito i tessuti riversino le proprie sostanze tossiche;

a questo punto i nervi si puliscono riversando i propri rifiuti nei tessuti e questa condizione permette ai nervi di rigenerarsi e di ricomporsi.

Adesso passiamo alle cause del perché “mi saltano i nervi”; come vedete questa frase è qualcosa di uso comune che dà l’idea di una sovra-corrente che fa saltare i nervi: un’emozione di rabbia, se protratta, è sufficiente per sollecitare i nervi fino all’esaurimento. Innanzitutto il problema non è da affrontare partendo da una piacevole condizione di partenza che è il sesso; il sesso non farebbe ulteriori danni al sistema elettrico del corpo se esso non fosse già danneggiato da prima.

La causa fondamentale dei danni ai nervi risiede nei traumi fisici, in quei forti momenti di dolore quando l’energia è così elevata che, addirittura, l’Essere proprietario del corpo perde coscienza parzialmente o totalmente.

Chiaramente non si parla necessariamente di danni meccanici allo strato mielinico (rilevabili per mezzo della Risonanza magnetico-nucleare RMN - vedi immagine sopra), ma di variazione funzionale di tutte le componenti nervose atte a trasmettere le sensazioni al cervello.

Nell’universo fisico, una creazione nasce da un pensiero potenziale - lo scopo del Sé - e per mezzo di una manifestazione (energia), essa diviene, dopo l’esperienza, un pensiero consapevole (consapevolezza del Sé). L’Essere, per mezzo del suo corpo, converte le sensazioni che percepisce con il corpo per mezzo dei segnali nervosi (energia), in immagini; questo dà luogo alla trasmutazione - o dissolvimento - dell’energia in pensiero. Ciò dovrebbe far comprendere che le energie non devono mai bloccarsi nel corpo ma devono andare tutte al cervello a formare immagini che l’osservatore, l’Essere, trasmuterà in consapevolezza. Si ricorda che il corpo è una sonda immersa in questo universo per cui, tecnicamente, una sonda non deve collezionare l’energia con cui entra in contatto ma la deve inviare tutta al Centro di Controllo (nervi+cervello+osservatore).

Quando le energie che il corpo riceve come sensazioni non arrivano al cervello e quindi all’Essere che è in contatto con il corpo per mezzo del cervello stesso che converte queste energie in immagini dissolvendone l’energia stessa, queste energie, come detto, non riuscendo ad essere annullate dall’Essere visto che non gli arrivano a seguito della conduzione nervosa alterata, si fissano nelle cellule per mezzo dell’alterazione minerale dei tessuti. Ogni cellula, è risaputo, è paragonabile a una pila il cui equilibrio elettrico è mantenuto dai minerali che contiene.

Ruota Minerale
la Ruota dell'equilibrio minerale dei tessuti

Quando i minerali cambiano in tipologia ed in quantità ecco che la cellula può memorizzare altri livelli energetici, per cui abbiamo la cosiddetta memoria cellulare o memoria del corpo che è sempre negativa poiché contiene solo eventi fisici traumatici; è solo su questi traumi che si innestano tutte le successive paure. Di fatto, se non ci fossero questi traumi un individuo sarebbe stabilmente in un alto stato emozionale.
Dall’insegnamento IL PERICOLO DELLE TECNICHE SPIRITUALI si vedrà perché è pericoloso muovere la kundalini, poiché, di fatto, la potente energia della kundalini, se la si riesce a muovere, provoca la fusione dei nervi, specie di quelli già fragili. In questa vita si devono avere nervi d’acciaio. Una canzone di Luca Carboni è CI VUOLE UN FISICO BESTIALE; provate a sostituire “fisico bestiale” con nervi d’acciaio o nervi perfetti e vedrete che significato assume:
Ci vuole un fisico speciale
per fare quello che ti pare
perché di solito a nessuno
vai bene così come sei
Tu che cercavi comprensione sai, comprensione sai
ti trovi lì in competizione sai, competizione sai

Ci vuole un fisico bestiale
per resistere agli urti della vita,
a quel che leggi sul giornale
e certe volte anche alla sfiga

Ci vuole un fisico bestiale sai, speciale sai
anche per bere e per fumare sai, per fumare sai

Ci vuole un fisico bestiale
perché siamo sempre ad un incrocio
sinistra, destra oppure dritto
il fatto è che è sempre un rischio

Ci vuole un attimo di pace sai, di pace sai
di fare quello che ci piace sai, che mi piace sai

E come dicono i proverbi
ma me lo dice anche mio zio
mente sana in corpo sano
e adesso son convinto anch'io

Ci vuole molto allenamento sai, allenamento sai
per stare dritti contro il vento sai, contro il vento sai

Ci vuole un fisico bestiale
per stare nel mondo dei grandi
e poi trovarsi a certe cene
con tipi furbi ed arroganti

Ci vuole un fisico bestiale sai, speciale sai
anche per bere e per fumare sai, per fumare sai

Ci vuole un fisico bestiale
il mondo è un grande ospedale
e siamo tutti un po' malati
ma siamo anche un po' dottori

E siamo tutti molto ignoranti sai, ignoranti sai
ma siamo anche un po' insegnanti sai, insegnanti sai

Ci vuole un fisico bestiale
... perché siam barche in mezzo al mare


Siamo giunti alla fine: il sesso, come produttore dell’energia fisica più elevata, genera una quantità di energia tale che i nervi, già deteriorati da traumi fisici, non possono sopportare e si bruciano ulteriormente. Poiché tutto il lavoro spirituale che lo Studente della Grande Opera compie è mirato ad una armonia tra corpo e spirito, va da sé che se si vuole far incarnare lo spirito è necessario avere un corpo molto forte.
Traggo questa piccola citazione dal libro Conversazioni con Dio (Vol.1) di Donald Walsch -Sperling & Kupfer Editori - pag. 236 della XII edizione:
Non c'è dubbio che il sesso sia una buona cosa. Di nuovo, se non avessi voluto che praticaste taluni giochi, non ve ne avrei forniti i mezzi per farlo. Procurate ai vostri figli cose con le quali non voleste che giochino? Giocate con il sesso. È un divertimento meraviglioso. Ma proprio perché è il più grande divertimento che potete trarre dal corpo, che parlate di esperienze strettamente fisiche.

Comunque, non distruggete l'innocenza sessuale e il piacere e la purezza del divertimento, della gioia, lasciando da parte il sesso. Non servitevene per ottenere il potere o per scopi nascosti; per la gratificazione dell'ego o per dominarlo; per qualsiasi proposito al di fuori della pura gioia e della più intensa estasi, donata e condivisa - che costituisce l'amore, e quell'amore creato di nuovo - che è nuova vita! Non ho scelto una maniera deliziosa per moltiplicarvi? In merito alla rinuncia [...] nessuna santità è mai stata conseguita mediante la negazione.

Eppure il desiderio cambia mentre ancora più vaste realtà vengono intraviste. Non è cosa insolita perciò per certa gente limitarsi a desiderare una minore attività sessuale o desiderare di escluderla del tutto, oppure di escludere qualche altra delle numerose attività del corpo. Per certuni, l'attività dell'anima diventa l'attività principale e di gran lunga più piacevole. A ciascuno il suo, senza pregiudizi. [...] Vuoi sperimentare te stesso come un individuo che si procura il sesso senza amore? Fallo!

Lo farai fin quando non cambierai idea. E l'unica cosa che ti fermerà - o che potrebbe mai fermarti - in questo o in altri comportamenti è, ancora una volta, il tuo pensiero emergente a proposito di chi sei.

Il sesso è complicato solo perché lo si è reso tale, specie dalle religioni e questo è stato un altro strumento che hanno usato per avere e mantenere il controllo sugli individui.
Ma, pur senza entrare in altri aspetti, secondo me questo è il reale senso del concetto di castità: cautela per lo Studente della Grande Opera. Altre complicazioni non c'è ne.
Arcangelo Miranda